facebook icontwitter iconyoutube iconlinkedin icongoogle plus iconrss iconissuu iconvimeo iconpintrest icon

Talkin'com - Un’altra estate arriverà……..

 

Un’altra estate arriverà……..

Condividi con noi:

 

L’estate 2016 in Italia?

La ricorderemo per un paio di “tormentoni” musicali e per un’ottima stagione turistica caratterizzata da un incremento significativo di presenze sia straniere sia italiane, +10% secondo Federturismo. A causa di una situazione internazionale purtroppo incerta, infatti, oltre 20 milioni di italiani hanno fatto le vacanze in Patria.

Dal punto di vista meteorologico, il trimestre giugno-agosto 2016 ha avuto temperature più basse del corrispettivo periodo del 2015 (la media del periodo è stata di 28,5° contro i 29,9° del 2015) e generalmente più alte dello stesso trimestre nel 2014 (quando la media del periodo fu 27,5°). Agosto 2016, inoltre, è stato il più piovoso degli ultimi tre anni.

Per le industrie che producono prodotti cosiddetti stagionali, dove la maggior parte del business si gioca in meno di venti settimane all’anno, il meteo è una variabile imponderabile di enorme importanza.

Così, ragionando su un paniere di prodotti di largo consumo tipicamente estivi (come bevande, insetticidi, solari, gelati..), nel trimestre giugno-agosto 2016 la domanda è diminuita del 3,7% rispetto al pari periodo nel 2015, ma è aumentata del 7% rispetto al medesimo trimestre del 2014.

Così contestualizzata, la performance del paniere estivo 2016 appare quasi un “rimbalzo tecnico” soprattutto  per gli insetticidi, i cui consumi estivi calano del 10,6%, e per i gelati (-6,5%), seguiti dalle bevande (-4%). Fanno da contrappeso i solari: i consumi degli abbronzanti sono cresciuti del 3,4%, quelli  dei  doposole del 6,2%.

Il colpo di coda dell’estate 2016 è stato il mese di settembre: nelle prime tre settimane le temperature massime sono state in media di 28,9° (contro i 27,4° delle stesse settimane del 2015). Confrontando i consumi di settembre 2016 con quelli di settembre 2015, in effetti, i prodotti stagionali hanno generato quasi il 6% in più, in particolare: +12,7% i gelati, +4,5% le bevande, +12,5% gli insetticidi. Decisamente un ottimo recupero mese su mese, anche se il saldo tra giugno-settembre 2016  e giugno-settembre 2015 rimane ancora negativo a totale paniere (-1,9%).

Con ottobre è ripartita per le industrie la pianificazione della prossima stagione estiva: si studiano i nuovi prodotti, si mettono a punto le strategie di marketing, si negoziano le attività con la distribuzione, si delinea il piano di comunicazione…

“E ancora un’altra estate arriverà…”


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *