facebook icontwitter iconyoutube iconlinkedin icongoogle plus iconrss iconissuu iconvimeo iconpintrest icon

Talkin'com - ITALIA, SEMPRE PIU’ SOCIAL E SEMPRE PIU’ MOBILE.

 

ITALIA, SEMPRE PIU’ SOCIAL E SEMPRE PIU’ MOBILE.

Condividi con noi:

Digital in 2017 è il report risultato della collaborazione tra We Are Social e Hootsuite. A corredo dei numerosi dati contenuti nel report, ci sono una serie di conclusioni utili per comprendere ancora meglio che implicazioni questi hanno sui business, e sulla società in generale, sottolineando  quanto velocemente stia cambiando lo scenario, grazie a un accesso alla rete sempre più diffuso.

Alcune evidenze:

  • più della metà della popolazione mondiale usa uno smartphone;
  • quasi due terzi della popolazione mondiale possiede un telefono cellulare;
  • più della metà del traffico internet è generato da mobile;
  • più della metà delle connessioni mobile avviene oggi su banda larga;
  • più di una persona su cinque della popolazione mondiale ha effettuato almeno un acquisto online negli ultimi 30 giorni.

Italia – Un paese sempre più social e sempre più mobile

Su una popolazione di quasi 60 milioni di abitanti, oltre 39 milioni utilizzano internet e 31 milioni sono attivi sui social media, ovvero il 52% del totale.

Di questi 28 milioni accedono ai propri social preferiti tramite mobile (47% dell’intera popolazione) evidenziando come questi strumenti siano sempre più parte integrante della quotidianità.

L’Italia denota inoltre un’ampia frammentazione delle piattaforme social utilizzate, segnale di come le persone scelgano in modo molto flessibile il canale migliore per fruire e condividere contenuti a seconda delle proprie esigenze. Se Facebook e YouTube la fanno da padrone come social media, Instagram con il 28% dell’utenza, evidenzia una fortissima crescita rispetto al 2016, subito dietro alle principali app di messaging (WhatsApp e FB Messenger).

Infine, l’età si fa sempre più trasversale nella popolazione, rivelando come i social media non siano più soltanto un hot topic dei più giovani ma si siano trasformati in strumento di informazione e comunicazione alla portata di tutti.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *