facebook icontwitter iconyoutube iconlinkedin icongoogle plus iconrss iconissuu iconvimeo iconpintrest icon

Talkin'com - SUPERFOOD:GUSTO E SALUBRITA’ CONQUISTANO GLI ITALIANI.

 

SUPERFOOD:GUSTO E SALUBRITA’ CONQUISTANO GLI ITALIANI.

Condividi con noi:

Come sempre intendiamo fornire agli operatori di mercato indicazioni utili per sviluppare il proprio business attraverso l’analisi dei trend più importanti. Oggi parleremo dei Superfood, ovvero quei cibi ritenuti più idonei ad uno stile di vita corretto e ad una alimentazione più sana.

Gli italiani sono sempre più attenti alla propria alimentazione e sempre più interessati a scoprire cibi salutari. Quasi il 50% di loro dichiara che un regime alimentare controllato fa ormai parte del proprio stile di vita.

Tra questi Superfood i più gettonati nel Bel Paese sono quelli che uniscono le proprietà benefiche alla soddisfazione del palato: yogurt e noci sono in cima alla lista, insieme a fagioli (47% – quattro italiani su dieci sono alla ricerca di fonti di proteine alternative alla carne), tè verde (46%), salmone (45%), e cacao (37%). Quasi sette italiani su dieci (il 68%) sono convinti delle proprietà benefiche delle bacche di Goji per la propria salute, la percentuale maggiore rispetto a tutti i superfood considerati (al secondo posto troviamo la curcuma con il 62%).

Il trend salutistico è destinato a continuare nel prossimo futuro: tre intervistati su quattro infatti dicono di voler apportare cambiamenti alla propria dieta. Il primo proposito è quello di includere una maggior quantità di frutta e verdura all’interno della propria dieta (40%). Seguono poi i desideri di ridurre alimenti percepiti come poco salutari: per quasi un italiano su tre (il 29%) sono i cibi con zuccheri aggiunti o di caramelle/cioccolato, mentre per uno su quattro cibi con grassi saturi o trans.

Per intercettare pienamente questo bisogno di salubrità occorre ampliare l’offerta delle aziende e aiutare il consumatore a capire come inserire questi cibi all’interno della propria dieta: il 42% vorrebbe infatti maggiori informazioni a proposito e il 32% degli intervistati fatica a trovarli nei negozi della propria zona.

Se i medici sono una fonte fondamentale per capire cosa può essere considerato salutare, un italiano su tre si consulta con il proprio medico o si rivolge al web per avere informazioni, il pack rimane fondamentale per veicolare l’idea e le informazioni di un prodotto: il 48% degli intervistati, infatti, legge attentamente le etichette e le indicazioni sulle confezioni. In tutti i grandi Paesi le etichette sono, dunque, la fonte primaria di informazioni per decidere se un cibo può essere considerato salutare oppure no. 

L’invito che rivolgiamo alle aziende è, dunque, di tenere in seria considerazione il contenuto delle proprie etichette, privilegiando anzitutto le informazioni che attengono agli aspetti salutistici.

Nonostante il desiderio di un regime alimentare sano, c’è spazio però per qualche golosità: oltre la metà degli italiani pensa che permettersi qualcosa di più appagante ogni tanto vada bene nonostante la dieta, e il 68% accetta l’utilizzo di moderate quantità di zucchero, preferibilmente naturale, rispetto a quello aggiunto industrialmente.

Questa attenzione salutistica si riflette anche nelle intenzioni d’acquisto rilevate per i prossimi mesi: gli italiani intendono infatti comprare più acqua naturale e succhi 100% frutta, diminuendo al contempo il consumo di bibite gassate e di bevande alcoliche.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *